Mar. Apr 20th, 2021

Ieri sera intorno alle 20:30, l’Adnkronos riporta che una lettera di minacce firmata dalle “Nuove Brigate Rosse” è arrivata alla sede nazionale di Forza Italia, in piazza San Lorenzo in Lucina a Roma.

Nella lettera di cui non si conosce l’attendibilità, le sedicenti “Nuove BR” scrivono di aver deciso “uniti come un tempo, di colpire il cuore dell’Italia: GIOVEDI’ 19 NOVEMBRE 2020 posizionando ordigni esplosivi in sedi giornalistiche, sedi politiche, stazioni ferroviarie, banche, uffici pubblici e la RIVOLUZIONE AVRA’ INIZIO!” e chiedono “a tutti i partiti di emanare un nuovo DPCM a effetto IMMEDIATO” elencando sette richieste. Ecco un’immagine della missiva.

GUARDA ANCHE:
“settepiù e settepiù in compresse”

POSSIAMO FARE INFORMAZIONE INDIPENDENTE GRAZIE AL TUO SOSTEGNO.
SE TROVI UTILE IL NOSTRO LAVORO, CONTRIBUISCI A MANTENERLO CONSTANTE:

ATTIVA UNA DONAZIONE RICORRENTE CON PAYPAL E CARTE UTILIZZANDO IL TASTO “DONA ORA”


ALTRI MODI PER SOSTENERCI:

IBAN E POSTEPAY SU: https://mepiu.it/sostieni

INVIA UNA SINGOLA DONAZIONE DI 20 EURO RAPIDAMENTE CON TUTTI I METODI DI PAGAMENTO,


MePiù è presente su tutte le piattaforme

Eugenio Miccoli

Di Eugenio Miccoli

Blogger, Video Maker e intervistatore. Fondatore e coordinatore di MePiù.

Un pensiero su “Le fantomatiche “Nuove BR”, minacciano l’Italia per GIOVEDÌ 19 Novembre 2020 nella lettera inviata alla sede di Forza Italia a Roma.”
  1. Mah, non so! Eugenio tu che ne pensi? Tendenzialmente io penso che a chiacchiere non si riuscirà a cambiare nulla, vediamo infatti che tutto l’arco costituzionale è imparanzato e contro il popolo. Ma questi spuntano come funghi, perdipiù di sinistra, dopo che la sinistra si è legata mani e piedi con i poteri forti. Mi puzza. Penso che la violenza deve essere di massa non di elite…

Rispondi