Connect with us

Hi, what are you looking for?

Articoli

Abuso di potere della polizia durante la manifestazione del 9 ottobre. Foto di Fabio Conti

All’indomani delle violenze di Roma, sembra che gli organi ufficiali dell’informazione abbiano completamente demonizzato i manifestanti del 9 ottobre per abbracciare una retorica in favore del corpo di polizia e dei sindacati. Nessuno rende noto le denunce dei manifestanti sugli abusi della ‘divisa’.

Reportage fotografico di Fabio Conti – fotografo: www.fabioconti.jimdo.com

All’indomani delle violenze di Roma, sembra che gli organi ufficiali dell’informazione abbiano completamente demonizzato i manifestanti del 9 ottobre per abbracciare una retorica in favore del corpo di polizia e dei sindacati. Dagli ambienti delle forze dell’ordine sono arrivati chiari messaggi alla politica: «Auspichiamo che cessi ogni forma di ambiguità da parte di tutte le forze politiche e soggetti istituzionali, perché oggi non prendere una posizione chiara e definita rappresenta una fonte pericolosa per alimentare e giustificare, da parte di gruppi criminali, le violenze che abbiamo visto ieri», così ha detto il portavoce dell’Associazione nazionale funzionari di polizia, Girolamo Lacquaniti, a proposito della manifestazione contro il Green pass.

Mentre la stampa e le TV si stanno spellando le mani per “gli angeli in divisa”, attraverso la solita narrazione che vede il “fascismo” come macchina del fango per coprire i reali intenti della manifestazione, nessun giornalista ha ascoltato la controparte. Sono numerose le testimonianze, anche video, sui social, riguardanti la violenza di molteplici esponenti della polizia. Si parla di abuso di potere, e di violenza nei confronti di famiglie con bambini al seguito, di donne e persino di anziani. Non sono poche neanche le foto scattate durante i momenti di alta tensione, che inquadrano esponenti della DIGOS intenti a creare caos all’interno della folla per poi picchiare ferocemente gli stessi manifestanti.

In ogni caso quanto accaduto rappresenta un chiaro intento dello Stato, che vuole alzare l’asticella di scontro. Grazie ad alcune foto in esclusiva per MePiù di un nostro inviato sul posto, Fabio Conti, siamo riusciti, nei limiti del possibile, a dare un quadro delle esagerate reazioni delle forze dell’ordine verso manifestanti inermi.

COPIA DATI PER BONIFICO

IT87S0760103200000062388889 BIC/SWIFT: BPPIITRRXXX Banca: Poste italiane Spa A favore di: Eugenio Miccoli Causale: Donazione

Se hai difficoltà, contattaci a sostieni@mepiu.it

Criptovalute QUI

Da non perdere

cina

Quale è la vera origine delle proteste in Cina? Ipotesi dietrologiche girate nel web e tanto imbarazzo nel mainstream internazionale sono i protagonisti principali...

Articoli

Meta, proprietaria di Facebook e Instagram, annuncia il taglio di oltre 11mila dipendenti, 13% della forza lavoro. Uno dei più grandi licenziamenti tecnologici di...

Africa

Kissinger diceva che chi controlla il denaro, può controllare il mondo. E la Francia questo lo sa. Col Franco CFA, la "République" perpetra il...

Articoli

Elon Musk ha recentemente concluso l’acquisizione di Twitter, si è presentato nella sede della società con un lavandino in mano e ha licenziato il...

Articoli

Maia Sandu, diventata presidente della Moldova grazie a una retorica progressista e alla lotta contro l'eredità post-sovietica nel paese, si è di recente contraddistinta...