LA MARCIA DELLA LIBERAZIONE VISTA DA MePiù. di Eugenio Miccoli

Tanto sono sfrontati gli attacchi a manifestazioni di un pensiero non conforme a quello convenzionalmente accettato, tanto si palesa la percezione del rischio e la paura viscerale di perdere le posizioni di potere ricoperte. Credo sia per questo che i madia mainstream non hanno fatto altro e continueranno a non fare altro che raccontarvi menzogne su chi c’era e cosa e successo veramente il 10 Ottobre a Piazza San Giovanni per la manifestazione chiamata “Marcia della Liberazione“.
Io c’ero, noi di MePiù c’eravamo, c’era anche tutte quelle persone che, in un modo o nell’altro, sono impegnate nel lavoro di “Liberazione” dall’oppressione, prevalentemente intellettuale che oggi, come mai prima d’ora, si fa sempre più stringente.
In questo articolo troverete tutto quello che sono riuscito a catturare durante questa giornata di condivisione e di unità. Eugenio Miccoli
ps: …l’articolo è in continuo aggiornamento.

SOSTIENI L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE DI MePiù
IBAN E POSTEPAY SU: https://mepiu.it/sostieni

intervista a mohamed konarè

intervista ad arnaldo vitangeli e matteo brandi

intervista a marco mori in arrivo…

intervista ad ambra fedrigo

intervista a cosimo massaro

INTERVITA AD ALESSANDRO GALLO (ORGANIZZATORE)

INTERVITA A francesco toscano

intervista alla portavoce dei pazienti del dott. di bella

intervista a Simona Zampetti (back to basic)

INTERVENTO DAL PALCO
DELLA PRESIDE SOLANGE HUTTER.

reportage fotografico a cura di flavia minorenti, disponibile sulla pagina facebook di mepiù

Reportage dalla piazza prodotto da mepiù per “Vox Italia TV

con Francesco Toscano, Mohamed Konarè, Simona Zampetti – Back to Basic, Arnaldo Vitangeli – La Finanza sul Web, Marco Mori, Furio Grimaldi, Cosimo Massaro, Maurizio Martucci – Stop5G, Portavoce dei pazienti del dott. Di Bella, Matteo Brandi – Blogger, Ambra Fedrigo – Giornalista, Alessandro Gallo, Tiziana Alterio e Moreno Pasquinelli – organizzatori

Prima e dopo la marcia…
eugenio miccoli in collegamento in diretta con “la pulce nell’orecchio” un programma di rocco bruno, cristina salvadori e claudio taroppi sul canale “non acconsento”

tutti i video di mepiù
dalla “marcia della liberazione”

palylist in aggionamento

altre interviste in arrivo.

torna su questa pagina per vedere tutte le interviste di eugenio miccoli integrali.

Articolo in aggiornamento continuo, altri video in arrivo…


Se vuoi evitare di essere ingannato dagli stregoni della notizia,
segui MePiù, presente su tutte le piattaforme.


Se sei arrivato fino a qui e ritieni utile il nostro lavoro sostieni il sito con una donazione: https://mepiu.it/sostieni

SOSTIENI L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE DI MePiù
IBAN E POSTEPAY SU: https://mepiu.it/sostieni

Articoli recenti

MARCIA DELLA LIBERAZIONE – Roma 10 OTTOBRE 2020 (comunicato stampa)

COMUNICATO STAMPA: MARCIA DELLA LIBERAZIONE 10 OTTOBRE 2020

ROMA – Sabato 10 ottobre alle ore 14.00 a Roma in Piazza San Giovanni in Laterano si terrà la prima Marcia della Liberazione. Interverranno:

Mauro Scardovelli (giurista e psicoterapeuta) – Paolo Maddalena (giudice costituzionale) – Tiziana Alterio (giornalista e scrittrice) – Moreno Pasquinelli (Liberiamo l’Italia) – On. Sara Cunial – Francesco Amodeo (giornalista e scrittore) – Fulvio Grimaldi (giornalista e scrittore) – Solange Hutter (preside) – Marco Mori (avvocato) – Stefano D’Andrea (FSI) – Maurizio Martucci (portavoce Alleanza Stop 5G) – Dario Miedico (medico)

Prenderanno la parola anche alcune tra le Associazioni e movimenti che hanno aderito alla Marcia: Mosa (Movimento delle saracinesche), UniAleph, AlterLab, Alleanza Italiana Stop5G, Liberiamo l’Italia, Partite Iva Campania, Fondazione Di Bella, AMPAS Medici di segnale, Programma 101, Si.f.u.s Conf. A.l.i, Comilva, Italia che lavora – La voce della Partite Iva, Riscossa Italia, Patto Julian Assange.

Una grande manifestazione che ha l’obiettivo di chiedere che venga rispettata la Costituzione del 1948, vilipesa e oltraggiata negli ultimi 30 anni e che venga superato il modello economico, finanziario, culturale del neoliberismo uscendo dall’Unione Europea che applica, in tutte le sue azioni politiche, questo modello disumano e distruttivo per l’uomo, la natura e l’economia. Un popolo unito che chiede anche di porre fine alla dittatura sanitaria poiché, senza rinnegare l’esistenza del virus, questo governo sta mettendo in atto misure liberticide che sono contro il rispetto degli elementari diritti umani, individuali e sociali.

Non è il virus che sta spazzando via interi comparti economici, che sta mandando in fallimento le aziende, che sta togliendo lavoro e portando nella povertà milioni di italiani. Il disastro è il risultato delle deficienze croniche dell’economia neoliberista e delle misure sproporzionate e sbagliate, messe in atto dal governo per contrastare il Covid, che oltre a sospendere la democrazia, hanno paralizzato il Paese lasciandolo allo sbaraglio e senza risorse, condannandolo alla deriva economica.

L’Italia è posta davanti al bivio: perire o risorgere imboccando la via della libertà e della rinascita! Chiediamo, quindi, una netta inversione di rotta con un nuovo governo che sia all’altezza delle enormi sfide che abbiamo di fronte. Un governo che sia capace di portare il Paese, non soltanto fuori dalla gabbia di questa Unione Europea che continua a propinare le medesime ricette fallimentari (Mes, Sure, Recovery Fund), ma che ritorni a porre lo Stato, e non i mercati, al centro delle scelte politiche, economiche, sociali e culturali di questo Paese. Uno Stato che ritorni a riappropriarsi degli “assets” strategici dell’Italia ponendo fine alla svendita agli stranieri di beni preziosi per gli italiani. Uno Stato che segua il cammino della sovranità monetaria, politica, energetica, alimentare e che sia capace di immaginare e costruire una nuova Italia.

www.marciadellaliberazione.it

Facebook : Marcia della Liberazione
Telegram: Marcia della Liberazione

Contatti: Tiziana Alterio
+39 3386226047 – t.alterio@ilmediterraneo.it

QUI l’appello dal sito marciadellaliberazione


Se vuoi evitare di essere ingannato dagli stregoni della notizia,
segui MePiù, presente su tutte le piattaforme.


Se trovi utile il nostro lavoro,
devi sapere possiamo andare avanti solo grazie al tuo aiuto.

Sostieni l’informazione indipendente di MePiù
Dona ora: https://mepiu.it/sostieni

Articoli recenti


Se vuoi evitare di essere ingannato dagli stregoni della notizia,
segui MePiù, presente su tutte le piattaforme.


MOHAMED KONARÈ ADERISCE ALLA MARCIA DELLA LIBERAZIONE. 10 Ottobre, Piazza San Giovanni, Roma.

In anteprima esclusiva su MePiù, l’adesione di Mohamed Konarè (movimento Panafricanista) alla Marcia della Liberazione del 10 Ottobre 2020 alle ore 14.00 in Piazza San Giovanni a Roma.


Se vuoi evitare di essere ingannato dagli stregoni della notizia,
segui MePiù, presente su tutte le piattaforme.


“Il 10 Ottobre 2020, alle ore 14 in Piazza San Giovanni a Roma, avrà luogo “La marcia della liberazione”. Sarà un marcia pacifica contro il paradigma neoliberista  che genera solo afflizione, deprivazione, sofferenza e tanta ingiustizia per miliardi di esseri umani a beneficio di una elite oligarchica, mercantilista e dittatoriale che ha corrotto innumerevoli politici dei governi di tutto il mondo. Siamo di fronte ad un feroce attacco globale all’umanità.” Si apre così l’adesione di Mohamed Konare alla marcia della libertà del 10 ottobre a Roma diffusa in anteprima esclusiva su MePiù.it. Poi continua: “spero anche che gli italiani accolgano l’eco di tutte le manifestazioni che si stanno svolgendo in tutto il mondo e soprattutto il potentissimo messaggio di Robert Kennedy lanciato dal palco di Berlino.” e conclude con un invito alla popolazione italiana: “Il 10 Ottobre io sarò a Roma e spero che saremo in tanti, ma veramente in tanti, per mandare un segnale forte e chiaro all’élite neoliberista mondialista. Grazie.” Ecco il video: https://youtu.be/n1oHP6E_B-s

Se trovi utile il nostro lavoro, devi sapere possiamo andare avanti solo grazie al tuo sostegno: https://mepiu.it/sostieni

GUARDA ANCHE: “LA POLVERE SOTTO AL TAPPETO. L’Africa come mai è stata raccontata prima. Mohamed Konarè


Se vuoi evitare di essere ingannato dagli stregoni della notizia,
segui MePiù, presente su tutte le piattaforme.