COME HANNO CORROTTO LA SCUOLA. Hai solo un modo per liberarti. Pietro Ratto intervistato da Eugenio Miccoli

Questo discredito pubblico, così tanto propagandato a larghe mani e dispensato a larghe mani, dai mass media e dai politici nei confronti dell’opinione pubblica in relazione al lavoro degli insegnanti, ha portato i genitori a considerare gli insegnanti sempre meno da un punto di vista del valore ma anche della dignità. Non voglio dire prestigio ma un tempo un insegnante era un insegnante.
Quando si vedono cose del tipo: insegnanti che vengono picchiati, insultati, sono cose che feriscono dentro perché, attenzione, sono gli educatori o comunque dovrebbero esserlo e dovrebbero essere messi nella condizione di farli.

Pietro Ratto, scrittore, docente e filosofo, in quest’estratto dell’intervista di Eugenio Miccoli ci parla della scuola e della figura dell’insegnante in un momento così delicato, dove la scuola che conoscevamo fino ad oggi, sta cambiando così velocemente. In questo articolo potete leggere la trascrizione completa, a cura di Flavia Minorenti della redazione di MePiù, dell’estratto dell’intervista disponibile anche a questo link: https://youtu.be/b2AvF6_ZH-U.

SOSTIENI L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE DI MePiù
IBAN E POSTEPAY SU: https://mepiu.it/sostieni

Nel momento in cui noi mettiamo in discussione l’educatore, cosa ci  resta? Che cosa resta? Chi educa chi? 

È un problema enorme. Eppure dalla riforma, dal 2000 in avanti era venuto fuori questo discorso, un insegnante non può più essere educatore, perché l’educazione è qualcosa di soggettivo. Ora, ciò è quanto di più falso ci sia. Kant alla fine della “Critica della Ragion Pratica” dopo aver creato una vera e propria scienza dell’educazione, con un’umiltà infinita, si augura che qualcuno riesca ad arrivare a una morale scientifica. C’è arrivato lui, basta  leggerlo, e non per questo è messo nell’indice dei libri considerati peccaminosi dalla chiesa. è un filosofo messo da parte, accantonato, perché stiamo parlando di un metodo e di una scienza vera e propria, per rendere l’uomo autonomo e moralmente capace di autoregolarsi. 

Ecco quindi la figura dell’insegnante è crollata. I genitori hanno cominciato a reputarsi  molto più all’altezza del compito educativo degli insegnanti e a volte è proprio così, anche perché,  questo è quello che si sta verificando, man mano che avviene il ricambio della classe degli insegnanti, i nuovi sono sempre più indottrinati e spaventati. Sono assunti con tecniche sempre più di precarietà e ricattatorie, in questo modo sono ben cresciuti già da quando erano studenti loro, in questi ultimi anni, con l’idea che il lavoro bisogna  tenerselo e la famosa flessibilità necessaria per poterlo mantenere, accettando qualsiasi cosa. Questi non sono gli insegnanti che aiutano a crescere, a lottare per la libertà. Sono gli impiegati che ci meritiamo, ecco quindi la causa e l’effetto, si è creato un sistema, è un ciclo che fa sì che che adesso sia veramente difficile tornare indietro, nonostante questo. Sono convinto che l’unica soluzione e lo dico con grande serietà e convinzione, fregandomene di quello che pensano gli altri, l’unica soluzione per questa nostra società, per poter ricominciare daccapo e per potersi fondare su dei valori autentici, non siano le telecamere non siano le proibizioni, non siano i nuovi governi, non sia votare, se non indirettamente nel senso di trovare un nuovo mezzo per arrivare a quello che appunto è l’unico strumento vero e questo strumento vero, che è l’unica soluzione è: LA SCUOLA. 

Una scuola in cui vengano selezionati maestri capaci di diffondere libertà, di diffondere giustizia, di diffondere moralità, e non bigottismo, non pregiudizio, non sudditanza. E questo significa un processo lungo, che durerà decenni, perché quelli che cominciamo a formare adesso, diventerebbero genitori dopo decenni, e maestri dopo altrettanti decenni, ma nel giro di una, due generazioni, noi avremmo un’Italia completamente rinnovata. Questo secondo me è l’unico modo.

GUARDA ANCHE l’intervista completa:
“come hanno corrotto la scuola”

Se vuoi evitare di essere ingannato dagli stregoni della notizia,
segui MePiù, presente su tutte le piattaforme.

Se sei arrivato fino a qui e ritieni utile il nostro lavoro sostieni il sito con una donazione: https://mepiu.it/sostieni

SOSTIENI L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE DI MePiù
IBAN E POSTEPAY SU: https://mepiu.it/sostieni

Articoli recenti

LA SPIRITUALITÀ VE LA STATE RACCONTANDO! Adele Caprio

Adele Caprio torna su MePiù con uno scritto di Enrico Balugani per lanciare un messaggio chiaro a tutti coloro che si occupano, in un modo o nell’altro, di “spiritualità” e “rivoluzione della coscienza” e per i suoi colleghi del progetto ScuolAgire. In questo articolo potete leggere la trascrizione completa, a cura di Flavia Minorenti della redazione di MePiù, del video disponibile anche sul canale Youtube MePiù a questo link: https://youtu.be/PJxCBLXIBTY

SOSTIENI L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE DI MePiù:
https://mepiu.it/sostieni

“Devo fare una comunicazione abbastanza forte, ora, a tutti coloro i quali si occupano di “spiritualità”: compagni, colleghi, amici, fratelli e sorelle e se qualcuno dovesse sentirsi toccato, meglio.

E mi prendo anche tutta la responsabilità, da sciamano e coach spirituale, di ciò che dico. Cercherò di farlo nel modo più chiaro possibile e senza mezzi termini. La maggior parte di voi è fuori di testa. Siete anche pericolosi.

Adesso vi spiego perché. Vi state rifugiando nella “luce” e state fuggendo da ciò che sta arrivando: negandolo. Per polarità lo state alimentate. E vi state parando il culo, dietro a concetti spirituali, corretti, ma completamente distorti, come ad esempio: “Stiamo nel flusso”, “Non alimentiamo pensieri negativi”, “Pensate alla luce”, “Tutto andrà bene”, “Facciamo cerimonie”, “Le guide mi hanno detto…”, “Arrivano gli angeli o gli alieni a salvarci”, “Aspettiamo il ritorno del Cristo.” ecc.ecc. Mio Dio, tu sei il Cristo!

Quando il Cristo cacciò i mercanti dal tempio non lo fece con amorevolezza. Non era nel flusso? No, certo che lo era, un flusso di calci. Perfetto. Quando il Signore Krishna manda Arjuna a combattere contro i suoi cugini, e lui dubita se sia la cosa giusta, cosa gli dice il Krishna?, non credo gli dica: “Stai a casa… andrà tutto bene”?! No! Gli dice che deve armarsi di coraggio perché i suoi cugini sono malvagi e vanno fermati. Si chiama Giustizia. Al mondo esiste anche la malvagità, accettalo. Tutto ha uno scopo, quello della malvagità è di farti uscire dalla zona comfort e spingerti a fare una scelta.


Se vuoi evitare di essere ingannato dagli stregoni della notizia,
segui MePiù, presente su tutte le piattaforme.


Il monaco guerriero della filosofia Zen?! Il guerriero tolteco?! Questa “spiritualità” non va bene? La New Age vi ha fritto il cervello e non sapete più usare l’energia maschile.
La state giudicando. Credete che una persona, solo perché si “scalda” significa che è “in reazione” ? Se davanti a certe cose non vai “in reazione” vuol dire che sei letteralmente morto. Vi faccio un esempio pratico.

Problema n.1:
– Vedi un tizio per strada che stupra una ragazza, cosa fai?

1) Fai dei mantra o mediti perché l’Universo scelga il bene supremo.
2) Lo lasci fare perché tutto è “nel flusso” e quindi è perfetto.
3) Il bene e il male sono concetti e quindi magari è la lezione dharmica/karmica in linea con la sua evoluzione.
4) Ti metti ad urlare: “polizia”, lo prendi a calci, chiami i passanti e cerchi di salvare la ragazza.

Risposta: Nei casi 1, 2 e 3 non si è “spirituali”, si è dementi. Nel caso 4 si fa semplicemente la scelta giusta, data dal buon senso.

Problema n.2:
Vedi che un manipolo di pochi uomini assetati di potere, stanno corrompendo il mondo, per portarlo alla distruzione e stanno uccidendo con debito, crisi, povertà, pandemie, veleni, inquinanti, stanno portando, in particolare l’Italia, verso una dittatura plutocratica ed in mezzo ad una pandemia globale mentre attaccano tutti i diritti costituzionali.

A questo punto che fai? Stai nel flusso? Li fermi con i Mantra? Rimani nella luce? Pensate forse che in Tibet i più grandi Lama del mondo abbiamo fermato l’esercito cinese con i Mantra? No. Infatti ora è annesso alla Cina e il Dalai Lama si trova in esilio dal 1954. Il problema non è ciò che accade fuori. Il problema e come scegli e reagisci a ciò che accade fuori. Non puoi scappare dal Mondo (a meno che non muori, certo, ma tanto sai anche che ci torni). In questo Mondo esiste la dualità e tu sei chiamato a scegliere quale parte decidi di “servire”. Puoi servire il bene oppure il male. Perché l’Universo è Uno, è tutto perfetto, tutto nell’Uno vale Uno, certo… Ma la realtà che ci circonda si manifesta in modo duale. È la nostra scelta, l’ignavia dei conigli. Il sistema stesso ha creato la New Age e tutte queste “credenze spirituali” per potervi così togliere il vostro potere personale. Ricordate.

SE NELLA SPIRITUALITÀ MANCA IL CORAGGIO, NON È SPIRITUALITÀ.

SE NELLA SPIRITUALITÀ MANCA LA PASSIONE, NON È SPIRITUALITÀ.

SE NELLA SPIRITUALITÀ MANCA LA VERITÀ, NON È SPIRITUALITÀ.

SE NELLA SPIRITUALITÀ MANCA L’AIUTO E LA DEDIZIONE AL PROSSIMO NON È SPIRITUALITÀ.

SE LA SPIRITUALITÀ È RIVOLTA SOLO A SE STESSI NON È SPIRITUALITÀ.

Ve la state solo raccontando. Il Dharma del pianeta è capire se governerà il bene oppure il male. Questo lo possono stabilire solo 7 miliardi e mezzo di persone con le loro scelte. Qui, adesso, nei prossimi mesi ed anni. Adesso, oggi, sono sotto attacco tutti i vostri diritti:

Di libertà di scelta terapeutica;
Della libertà di opinione;
Della sovranità popolare;
Della libera circolazione;
Della libertà di espressione;
Della libertà di pensiero: religioso o spirituale;
Del diritto alla salute;
Del diritto alla democrazia;
Del diritto alla privacy;
Della libertà di stampa; e tanti altri.

I VOSTRI DIRITTI UMANI SONO STATI PAGATI COL SANGUE DEI VOSTRI AVI E NON STATE FACENDO NULLA PER DIFENDERLI.
Che cosa ha fatto il Mahatma Gandhi davanti all’esercito britannico? È andato a casa? Ha pensato solo a sé stesso? Ha detto al popolo indiano che non dovevano focalizzarsi sul “pensiero negativo” degli inglesi? Gli ha detto che sarebbe arrivato Krishna a tirarli via dai guai? Gli ha detto che la schiavitù era per il loro bene supremo? Gli ha detto che dovevano “stare nel flusso”? Ovviamente no! Gli ha dato invece coraggio, gli ha aperto gli occhi, gli ha detto la verità, gli ha detto che poteva esserci un futuro migliore di così. Ma esso poteva arrivare solo se avessero trovato la forza dentro di loro. Non ha sparato un solo colpo.

Hanno creato massa critica. Oggi invece, le uniche entità che creano massa critica sono le “Sardine”, gli acefali pilotati dal sistema stesso. In questo momento storico, dovreste essere tutti lì a:

Denunciare questo sistema oppressivo;
Far sentire la propria voce;
Informare le persone;
Informarvi voi per primi su cosa sta accadendo;
Appoggiare i medici e gli scienziati che stanno difendendo ciò in cui credete e che vengono radiati e denunciati;
Difendere quei canali online che diffondono verità diverse dal regime e che rischiano l’oscuramento e la censura;
Difendere e promuovere la Costituzione;
Impugnare la carta dei diritti umani;
Creare movimenti a favore la verità.

Perché senza verità, non esiste nessuna coscienza. Ve la state raccontando. Uniamoci, facciamo sentire che ci sono quasi 10 milioni di persone che gravitano nel mondo olistico e spirituale, tra tutti i settori e simpatizzanti. Creiamo movimenti per i diritti umani, per la Terra e la natura, per la medicina naturale e alternativa. Questo è il momento di tirare fuori tutto quello che avete appreso finora e di portarlo nel mondo. Finché eviterete di vedere cosa sta accadendo davvero, rintanandovi come topi, sicuramente farete quella fine.”

Da uno scritto di Enrico Balugani – Olomind Shaman – Spiritual Coach interpretato da Adele Caprio, laureata in lingue e in psicologia, è autrice e regista. Guida l’associazione “Le Nuvole”. Ideatrice e coordinatrice del progetto “ScuolAgire”.


Se vuoi evitare di essere ingannato dagli stregoni della notizia,
segui MePiù, presente su tutte le piattaforme.


Se sei arrivato fino a qui e ritieni utile il nostro lavoro sostieni il sito con una donazione: https://mepiu.it/sostieni

SOSTIENI L’INFORMAZIONE INDIPENDENTE DI MePiù:
https://mepiu.it/sostieni

GUARDA ANCHE: “Le Pillole di Nuova Pedagogia” di Adele Caprio.


Se vuoi evitare di essere ingannato dagli stregoni della notizia,
segui MePiù, presente su tutte le piattaforme.