Connect with us

Hi, what are you looking for?

Articoli

L’OMS: nel 2021 contagi dimezzati. La giostra delle varianti è come un pipistrello che si morde il culo.

Per la quinta settimana consecutiva il numero dei casi di contagio da Covid-19 nel mondo da quanto apprendiamo dall’Oms, pare sia diminuito. In Italia come in altri paesi dell’Unione, la variante, secondo gli esperti, complica i rientri a scuola.

Per la quinta settimana consecutiva il numero dei casi di contagio da Covid-19 nel mondo da quanto apprendiamo dall’Oms, pare sia diminuito. In Italia come in altri paesi dell’Unione, la variante, secondo gli esperti, complica i rientri a scuola. Crisanti: “è il virus che decide l’agenda!” I nostri diritti umani non se la devono vedere solo con la variante inglese, ma anche con la sua variante, scoperta variante campana! La variante della variante. Secondo gli esperti, andrebbero, dunque, vaccinati anche i più giovani, ma nel foglietto illustrativo dei vaccini in commercio, tra gli effetti collaterali nei più giovani, vi sarebbe proprio l’insorgere di sterilità. Nel Covid Show i colpi di scena a cui assistiamo da ormai un anno sono parecchi, e ne fanno uno dei reality più avvincenti, se non fosse che dopo un anno, quel ritorno alla normalità ci sembra ormai sempre più lontano!

Per la quinta settimana consecutiva il numero dei casi di contagio da Covid-19 nel mondo è diminuito. Dall’inizio dell’anno il bilancio settimanale si è quasi dimezzato, passando dagli oltre 5 milioni del periodo 4-10 gennaio a 2,6 milioni nel periodo 8-14 febbraio. Lo ha reso noto il direttore generale dell’Oms, Tedros Ghebreyesus su Twitter.

Nonostante ciò, a detta degli esperti, in Italia come in altri paesi dell’Unione, la variante complica i rientri a scuola. “Sicuramente l’obiettivo è tornare in classe al 100% ma il problema è se sia possibile, tanto più con la variante inglese che sembra molto aggressiva dal punto di vista dei contagi. In questo momento è molto difficile pensare al rientro al 100% ma è certamente un obiettivo di lungo termine, “per ritornare tutti in classe, abbiamo chiesto un’accelerazione della campagna vaccinale per la scuola” esordisce il direttore dell’Associazione nazionale presidi, Giannelli.

Il fedele consigliere del ministro della salute, virologo Crisanti: “è il virus che decide l’agenda!”. “Bisogna mettersi in testa che l’agenda non la decidono né i politici né gli esperti, la decide il virus. Finché non lo controlliamo, la realtà è questa e bisogna mettersi l’anima in pace”.

Così Andrea Crisanti, ordinario di microbiologia all’Università di Padova, su Rai3. “Ricciardi ha fatto benissimo a sollevare l’allarme -ha aggiunto- i politici si sono mossi sempre in ritardo. Il lockdown sarebbe stato necessario sotto Natale, se lo avessimo fatto non avremmo la variante inglese al 20%”.

I nostri diritti umani non se la devono vedere solo con la variante inglese, ma con la sua variante, scoperta variante campana ! La variante della variante. Giuseppe Portella della Federico II avrebbe individuato il caso altamente sospetto e in tempi rapidissimi l’equipe di Nicola Normanno del Pascale ha scoperto una variante Covid mai descritta sinora in Italia. “La sequenza del campione giunta a noi dal Policlinico Federiciano – spiega il ricercatore dell’istituto dei tumori di Napoli – ci ha subito insospettiti perché non presentava analogie con altri campioni provenienti dalla nostra regione. 

Advertisement. Scroll to continue reading.

Sono infatti immediatamente partite tutte le procedure previste, a cominciare dal tracciamento dei contatti. La nuova mutazione è simile alla variante inglese, B117, e contiene una serie di mutazioni che destano allarme tra gli esperti, compresa la mutazione E484K sulla proteina Spike, che si trova all’esterno del virus e che gioca un ruolo importante per l’ingresso del virus nelle cellule.  Questa mutazione è stata anche trovata nelle varianti sudafricane e brasiliane. Sono allo studio eventuali risposte negative all’azione anticorpale dei vaccini. 

«Siamo in una rete nazionale – aggiunge – e abbiamo la possibilità di sequenziare tutto il genoma del virus, per così individuare la variante inglese e anche altre possibili varianti che sono anche più pericolose. E’ chiaro che il dato di crescita è molto forte e quindi il contenimento è davvero necessario». Ciò che preoccupa è che «la variante inglese ha una maggiore capacità di trasmissione e da indagini epidemiologiche pare che colpisca con maggiore frequenza i soggetti giovani». 

E questo è quanto apprendiamo da Nicola Normanno e dal parere di altri esperti. Se la variante contagia anche i più giovani, è chiaro che il passaggio logico di tale certezza scientifica sia andrebbero vaccinati anche i più giovani come d’altronde si comincia a leggere già, su numerosi media main stream, se non fosse però, che all’interno del foglietto illustrativo dei vaccini in commercio, leggiamo che tra gli effetti collaterali nei più giovani, vi sarebbe proprio l’insorgenza di sterilità.

Forse non a caso numerose personalità scientifiche ne abbiano sconsigliato più volte, la somministrazione nei soggetti giovani ancora in età riproduttiva. Non si capisce, però, alla luce di quelli che sono i foglietti illustrativi, come mai tali personalità vengano, ridimensionate dalla narrazione ufficiale, come negazionisti o poveri di scienza! Cosa negano? Nel Covid Show  i colpi di scena a cui assistiamo già da tempo, ne fanno uno dei reality più avvincenti, se non fosse che dopo un anno, quel ritorno alla normalità ci sembra ormai sempre più lontano!

Sostieni il nostro lavoro

IBAN:  IT87S0760103200000062388889 

INTESTATO A:  Eugenio Miccoli 

BANCA:  Poste Italiane Spa 

CAUSALE:  Donazione 

 

Se hai difficoltà o per metodi di pagamento differenti, contattaci a sostieni@mepiu.it

Lasciaci il tuo contatto per poterti ringraziare a questo link  QUI

paypal o carte

Archivio protetto

Ti potrebbe interessare anche

Articoli

Alcuni casi di miocardite, infiammazione del cuore, potrebbero essere legati al vaccino Pfizer. Lo ha reso noto il ministero della sanità israeliana, dopo aver...

Africa

8.000 militari, per la metà statunitensi, con circa 200 carrarmati, cannoni semoventi, aerei e navi da guerra. Tra i partecipanti vi sono oltre il...

Articoli

Uno scienziato militare cinese, Zhou Yusen, morto nel maggio dello scorso anno, aveva depositato un brevetto per un vaccino contro il Covid-19 già a...

ARTE

L'ennesimo dono di un essere umano ad una umanità a cui non appartiene. Un viaggio dentro galassie che di trasformano in ingranaggi di universi...

Advertisement