Connect with us

Hi, what are you looking for?

ESTERI

IL PIANO DI PUTIN PER ANNIENTARE L’ITALIA IN POCHI MINUTI – Nicolai Lilin

Chi rappresenta Putin? Qual è la sua strategia? Come si può coniugare il suo ruolo di patriota autoritario con gli interessi interni e quelli del sistema capitalista? Qual è lo stato dell’informazione indipendente all’interno dei confini russi? Proviamo a rispondere a tutto questo in una straordinaria intervista a Nicolai.

Più la Nato si avvicina ai confini Russi, più l’Europa ed in particolare l’Italia rischia grosso. Ce lo ricorda Nicolai Lilin, scrittore, tatuatore e pittore italiano di origini siberiane, autore del celeberrimo romanzo “Educazione siberiana” e di “Putin. L’ultimo Zar”. Chi rappresenta Putin? Qual è la sua strategia? Come si può coniugare il suo ruolo di patriota autoritario con gli interessi interni e quelli del sistema capitalista? Qual è lo stato dell’informazione indipendente all’interno dei confini russi? Proviamo a rispondere a tutto questo in una straordinaria intervista a Nicolai.

COPIA DATI PER BONIFICO

IT87S0760103200000062388889 BIC/SWIFT: BPPIITRRXXX Banca: Poste italiane Spa A favore di: Eugenio Miccoli Causale: Donazione

Se hai difficoltà, contattaci a sostieni@mepiu.it

Criptovalute QUI

Da non perdere

eventi

Giovedì 9 febbraio dalle 18:30 presso il caffè letterario Horafelix in via Reggio Emilia n. 89 in Roma, si terrà la presentazione del libro...

Africa

Nelle ultime ore è rimbalzata nei media la notizia dell'innalzamento della tensione fra Rwanda e Rep. Dem. del Congo. I due paesi sono da...

Articoli

Giuliano Castellino, per anni in Forza Nuova, ha recentemente fondato il movimento politico "Italia Libera". Tuttavia questa è stata solo l'ultima delle sue metamorfosi...

Sticky Post

Cos’hanno in comune la polizia segreta degli zar, l’omicidio Moro, un ex hacker vietnamita e la sicurezza degli attivisti digitali nell’era di Assange? Cosa...

Articoli

La scoperta di un giacimento di terre rare in Svezia potrebbe rappresentare una opportunità per l'Europa di non dipendere dall'approvvigionamento cinese. Tuttavia, la mancanza...