Connect with us

Hi, what are you looking for?

politica

Nuovo DPCM in arrivo. Conte lunedì alle 12:00 alla Camera e alle 17:00 al Senato.

Da lunedì 2 novembre il nuovo Dpcm. Si pensa al divieto di spostamento tra Regioni e chiusura di negozi e altre attività. Il governo chiederà alle Regioni con Rt troppo elevati di indicare una serie di «zone rosse» locali. Divieto di spostamento tra le Regioni, chiusura di negozi e misure più rigide per le aree metropolitane e per le città con maggiore rischio (tra cui ci sono Milano e Napoli) con dei lockdown locali.

Da lunedì 2 novembre il nuovo Dpcm. Si pensa al divieto di spostamento tra Regioni e chiusura di negozi e altre attività. Il governo chiederà alle Regioni con Rt troppo elevati di indicare una serie di «zone rosse» locali. Divieto di spostamento tra le Regionichiusura di negozi e misure più rigide per le aree metropolitane e per le città con maggiore rischio (tra cui ci sono Milano e Napoli) con dei lockdown locali.

Coronavirus, Cts: no lockdown nazionale o regionale, sì a chiusure provinciali dove necessario e revisione trasporto pubblico. Conte accelera: forse nuovo Dpcm già lunedì sera. Ipotesi stop a spostamenti tra regioni e lockdown locali. Il premier riferirà alla Camera il 2 novembre alle 12 e alle 17 al Senato.

Per decidere su una chiusura dell’intero Paese Conte vuole arrivare a ridosso dell’8 novembre, 15 giorni dopo la scelta di chiudere bar e ristoranti alle 18 e limitare gli spostamenti delle persone.

Lunedì sera, dunque, il premier ha intenzione di firmare un nuovo Dpcm — il decreto della presidenza del Consiglio dei ministri — con cui il governo potrebbe fare tre cose:
– chiudere i confini tra le Regioni per provare a rallentare la corsa del virus;
– chiudere i centri commerciali durante il fine settimana
– chiedere alle Regioni con gli indici di contagio più elevati di indicare una serie di «zone rosse» locali e le attività che dovranno essere limitate.

Lo farà dopo le comunicazioni al Parlamento, che dovrebbero tenersi alle 12 alla Camera e alle 17 in Senato.

La decisione arriva dopo una riunione a palazzo Chigi tra il Conte e i capidelegazione di maggioranza, allargata anche al professor Brusaferro (presidente dell’Istituto superiore di Sanità), al professor Locatelli (presidente del Consiglio superiore di Sanità), al dottor Miozzo (coordinatore del Comitato tecnico scientifico) e al commissario Arcuri.

Il governo dovrebbe ricevere una risposta da parte del CTS già in serata.

Nella mattinata di domani, domenica 1 novembre, ci sarà un confronto tra Conte, i ministri Speranza e Boccia e i governatori. Nel pomeriggio di domenica, alle 15.30, è prevista una nuova riunione tra il governo e i capi delegazione; e sempre domenica, alle ore 17, all’incontro si uniranno anche i capigruppo di maggioranza. Lunedì mattina Conte sarà in Parlamento per presentare il nuovo DPCM.

COPIA DATI PER BONIFICO

IT87S0760103200000062388889 BIC/SWIFT: BPPIITRRXXX Banca: Poste italiane Spa A favore di: Eugenio Miccoli Causale: Donazione

Criptovalute QUI

Se hai difficoltà, contattaci a sostieni@mepiu.it

Da non perdere

Sticky Post

Corrado Malanga affida a MePiù la sua opinione sulle elezioni politiche del prossimo 25 settembre. Non le manda a dire e, senza peli sulla...

Articoli

In questo articolo riportiamo il comunicato del tenente generale Igor Kirillov, pubblicato nel sito ufficiale dell'Ambasciata della Federazione Russa in Italia e San Marino...

Sticky Post

Dalle indagini risulta che Facebook ha assunto decine di ex agenti della CIA ed enti governativi per la gestione del trust, security and content...

Interviste

Spendere energia e denaro nel processo di gassificazione del gas liquido di Biden non ha nessun senso energetico ed economico. In più è pericoloso...

Articoli

Dissenso è una questione umana. Dissenso è una e tante fotografie del presente. Più di cinquanta scatti degli snodi tra i più importanti dell'inizio...